Visitare Blera

Il territorio di Blera ha un ricco patrimonio storico, culturale e naturale ben conservato grazie al rispetto che l’uomo, fin dall’antichità, ha sempre nutrito per questa terra.
 
Il paese sorge su un’altura tufacea delimitata da due torrenti, il Biedano e il Rio Canale, e da due vallate coperte da una folta vegetazione mediterranea, interrotta a tratti da costoni rocciosi.
Il paesaggio fa da cornice ad affascinanti necropoli etrusche e ad opere di epoca romana, vicine al centro abitato e quindi facilmente raggiungibili passeggiando a piedi, in mountain bike o a cavallo, lungo i numerosi sentieri che percorrono le valli.
 
Allontanandosi dal centro del paese si incontrano suggestivi boschi e prati naturali. In particolare percorrendo la via della vecchia ferrovia Civitavecchia- Capranica- Orte, si può giungere a due delle zone più solitarie, selvagge e attraenti del Lazio, la valle del Mignone e della Vesca, dove si possono visitare anche alcuni siti archeologici di origine etrusca.
 
Immergersi in questi paesaggi incontaminati, lontani dal caos cittadino e dalla routine quotidiana, è come vivere in un’oasi di pace ed entrare in una simbiosi perfetta con la natura.